Si avvicina il tempo di elezioni

  GLI ACCHIAPPAVOTI dei merli che ci cascanoNominativi di candidate e di candidati ne abbiamo visti e sentiti tanti.
Di solito, parlo esclusivamente delle liste serie, si vanno cercando personaggi illustri che, almeno sulla carta, dovrebbero garantire, una volta elette od eletti, un notevole contributo per lo sviluppo di una politica in grado di risolvere i mille problemi che attanagliano tutti noi.
Per altre liste, invece, una volta eletti, accade poi, come suol dirsi, che passata la festa gabbato lu santu.
Ma non tutti, in buona parte si, purtroppo.
I problemi nascono ogni giorno ma non si risolvono mai, sono immortali.
Ognuno di noi nasce avendo, tanto per fare un esempio, sin da poppante, un tot di debito pubblico sulla testa – pro capite dice l’ISTAT - e col passar degli anni questo peso sulla nostra capoccia non sparisce mai ma, per contro, aumenta.
Ecco perché la maggioranza degli italiani soffre di mal di testa, un inguaribile malattia cui, poi, ci si abitua anche facendo rigorose diete per il tirar della cinghia.
Ma non si può fare di tutta l’erba un fascio…littorio.
Ci sono deputati che si impegnano e non mollano il seggio faticosamente conquistato sul quale ci dormono anche, altri invece si battono per migliorare le leggi in favore di tutti, altri ancora, invece, se ne sbattono di tutto e di tutti.
Una variopinta scheda del candidato.
Avvocati, medici, politici con la politica nel sangue, ingegneri, nullafacenti che camperebbero, se non fossero eletti, fregando il prossimo assieme a tutti gli altri che , del fregare la gente e le casse dello Stato, ne hanno fatto una proficua professione.
Ogni tanto qualcosa di buono, almeno per quel che dicono, la fanno anche se in pochi ci se ne accorge.
Altri ci mangano sopra mortadella e brindano come se fossero in un bivacco di terzordine.
Sfogliando i nomi dei candidati con una certa serietà si scorgono subito i nomi sui quali si deve puntare e, se fatta questa valutazione positiva, gli si dà forza con il nostro voto faranno di tutto per non deluderci.
Questo è un compito nostro, visto che per le europee esiste ancora il voto di preferenza – tre in tutto - .
Ma alcuni partiti hanno messo in lista persone di richiamo non certo all’altezza del compito che andrebbero, se eletti, ad assumere.
Belle donne col sale in zucca altre, forse ancora più belle, solo con la zucca al posto della testa, altre ed altri noti personaggi distintisi in altri campi, sport, cinema, teatro, spogliarelli e via di seguito.
Ma oggi spunta all’orizzonte, suo e non nostro, un [...]

Leggi tutto l'articolo