Sicurezza: 1 poliziotto ogni 134 italiani, neonati e ottantenni compresi

Interrogazione parlamentare  Pubblicata il 26/01/2009  Sicurezza: 1 poliziotto ogni 134 italiani, neonati e ottantenni compresi ROMA - Nel nostro Paese c'e' un poliziotto ogni 134 abitanti, neonati e novantenni compresi.
Vediamo.
I corpi di polizia sono composti dalla Polizia di Stato, dall'Arma dei Carabinieri, dalla Guardia di Finanza, dalla Polizia Penitenziaria e dal Corpo Forestale per un totale di 331mila addetti ai quali vanno aggiunti quelli della Polizia Provinciale e Municipale che ammontano a circa 60mila unità.  Il totale fa 391mila poliziotti cui aggiungere il personale della vigilanza privata che sono circa 50mila.
L'Italia e' quindi protetta da ben 441mila poliziotti, tra pubblici e privati, il che significa, appunto, 1 poliziotto ogni 134 abitanti, neonati e ottantenni compresi.
Sono tanti, il che, rispetto al «sistema sicurezza» che non funziona, significa che c'e' un problema di coordinamento delle attività.
Caso esemplare e' quello del numero unico di emergenza europeo «112», in merito al quale la nostra associazione e' intervenuta fin dal 2001 e che ha visto una recente condanna dell'Italia per inadempienza da parte della Corte di Giustizia europea.
Da noi esistono un numero impressionanti di numeri di emergenza: il 112 per i Carabinieri, il 113 della Polizia, il 117 della Guardia di Finanza, il 1515 della Forestale, il 115 dei Vigili del Fuoco, il 1530 della Guardia costiera.
Ci sono poi i numeri delle Polizie municipali degli 8.101 Comuni italiani e quelli della Polizia Provinciale delle 107 Province.
Unificarle semplificherebbe la vita ai cittadini, renderebbe disponibile numerosi addetti e diminuirebbe i costi.
Invece si preferisce chiamare l'Esercito che non ha compiti di polizia.
Mah! In tal senso e' stata preannunciata una interrogazione parlamentare della senatrice Donatella Poretti.
Primo Mastrantoni, segretario Aduc

Leggi tutto l'articolo