Sicurezza: 9 italiani su 10 hanno paura

Sicurezza: 9 italiani su 10 hanno paura 8 luglio 2007 alle 13:24 — Fonte Repubblica Il 90% degli italiani non si sente sicuro, e l’indulto risulta tra i principali fattori che hanno aumentato la percezione di insicurezza.
È quanto emerge da un’indagine — riportata da “La Repubblica” — dell’Osservatorio sul Capitale Sociale, realizzata da Demos-Coop.
Nove persone su dieci — si apprende dalla rilevazione — si dicono molto (47%) o abbastanza preoccupate per la criminalità, e più di otto su dieci pensano che l’Italia sia diventata, negli ultimi cinque anni, un paese meno sicuro.
Un timore che colpisce maggiormente le donne, i giovani e i residenti nel Nord Ovest e nel Mezzogiorno.
Con riguardo alle posizioni politiche degli intervistati, a sentirsi più insicuri sono gli elettori della Cdl, che ritengono i partiti di centrodestra i più adatti ad affrontare l’emergenza criminalità.
La quota di persone che temono di poter diventare vittime di un reato nella propria area di residenza è passata dal 47% al 57%, con un 22% che si definisce “molto preoccupato”.
A ritenere la situazione peggiorata nel loro ambiente quotidiano è il 44% degli intervistati (nel 2005 era il 34%).
Il rischio percepito in relazione agli specifici reati vede al primo posto i furti in casa (temuti dal 55% del campione), gli scippi e i borseggi (49%) e le truffe legate all’uso del bancomat e della carta di credito (47%).
Un rischio percepito che è crescente per tutte le tipologie di reato.
Larga parte degli intervistati si è detta disposta a vedere la propria privacy ridotta da misure di sicurezza più decise.
L’86% del campione — il 5% in più rispetto alla rilevazione precedente — approva, ad esempio, la videosorveglianza di strade e luoghi pubblici.
AGI

Leggi tutto l'articolo