Siena: La Fondazione ForTeS

Il 2011 è l'Anno Europeo del Volontariato.
L'Unione Europea, nel 10° anniversario dell'Anno Internazionale del Volontariato delle Nazioni Unite, celebra il volontariato e la cittadinanza attiva come strumenti fondamentali della nostra società europea: un riconoscimento ai circa 100 milioni di volontari che tutti i giorni fanno la differenza dedicandosi al prossimo.
Il termine volontariato e associazioni di volontariato non trova però in Europa un significato comune: in particolare la Toscana, con la sua esperienza di volontariato organizzato, è un caso a se' distinguendosi dal volontariato individuale che è quello più diffuso.

E' proprio per valorizzare il volontariato strutturato che caratterizza l'esperienza toscana che la Consulta Provinciale del Volontariato di Siena e la Delegazione Cesvot di Siena hanno ritenuto opportuno attivare nell'anno europeo del volontariato il progetto CONFRONTI VOLONTARI.
Saperi, idee e prospettive | Rappresentare il locale per governare il globale, un ponte tra UE e Toscana con la finalità di mettere in evidenza a livello europeo le peculiarità  che lo contraddistinguono.
Verranno così realizzati 4 laboratori di partecipazione territoriale sul volontariato senese nelle varie zone della provincia di Siena con il metodo OST Open Space T! ecnologi e, declinato secondo il modello TSR (Territori Socialmente Responsabili) di REVES. Alla fine degli incontri il materiale raccolto verrà elaborato da un gruppo di lavoro misto, composto da dirigenti delle Organizzazioni di Volontariato e da un rappresentante di ForTeS e di REVES, con la redazione di un documento che rappresenti le peculiarità del volontariato senese e toscano e che verrà portato in discussione in sede europea.I laboratori di partecipazione territoriali si pongono infatti due finalità. “Un obiettivo - dice Luciano Gosi, Presidente della Consulta Provinciale del Volontariato di Siena – è quello di restituire un documento finale che fotografi il reale stato di salute del volontariato in provincia di Siena, frutto del confronto tra dirigenti, volontari e semplici aderenti delle nostre associazioni e che annoti eventuali criticità ed evidenzi il suo riconosciuto valore sociale”. L'altro obiettivo guarda invece verso l'Europa.
“L'iniziativa messa in piedi è per noi di grande importanza - sottolinea Fabrizio Tofani, Delegazione Cesvot di Siena - Siamo consapevoli che le politiche dell'Unione hanno un grande impatto anche sulle nostre associazioni.
Il documento che verrà prodotto in questo percorso [...]

Leggi tutto l'articolo