Sigarette elettroniche vietate ai minori di 18 anni: norma in vigore entro 90 giorni, ecco dove

L'amministrazione Obama ha annunciato nuove regole per sigarette elettroniche, sigari, narghilè e tabacco da pipa, tra cui il blocco delle vendite ai ragazzi sotto i 18 anni di età.
Le norme, riferisce il Washington Post, entreranno in vigore tra 90 giorni e sarà la prima volta che la Food and Drug Administration regolamenta prodotti legati al fumo.
Le regole obbligano i rivenditori a verificare l'età degli acquirenti attraverso una carta d'identità con foto, mentre saranno vietate le vendite nei distributori automatici che sono accessibili ai minori.
No anche alla distribuzione di campioni gratuiti.  Secondo uno studio dai Centers for Disease Control and Prevention, il numero di studenti di scuole medie e superiori che utilizzano le sigarette elettroniche è triplicato tra il 2013 e il 2014.
I sostenitori della legge ritengono che provvedimenti del genere possano dissuadere gli adolescenti dal fumo e, quindi, limitare le possibilità che possano divenire dipendenti dal consumo della nicotina.  "Il consumo di sigarette tra i minori di 18 anni è calato sensibilmente - ha detto il ministro americano della Salute Sylvia Burrell - in compenso è aumentato l’uso di prodotti a base di nicotina, tra cui e-sigarette.
Tutto ciò sta creando una nuova generazione di americani che sono a rischio dipendenza".
Secondo Burrell le nuove norme sono un "passo importante nella lotta per una generazione senza tabacco.
Ci aiuteranno a recuperare il ritardo con i cambiamenti del mercato e a mettere a posto regole che proteggono i nostri figli e danno agli adulti le informazioni di cui hanno bisogno per prendere decisioni informate".

Leggi tutto l'articolo