Sigarette vietate a Napoli anche all'aperto....

Multe salate a chi verrà sorpreso a fumare nei parchi pubblici vicino a donne incinte e bambini.....
A Napoli sigarette vietate al parco Napoli: Da lunedì a Napoli è vietato fumare anche all'aperto, nei parchi comunali se si è in presenza di lattanti e bambini fino a 12 anni, e di donne in gravidanza.
Lo stabilisce un'ordinanza del Comune, voluta dall'assessore alla Sanità, Rino Nasti, per tutelare i soggetti deboli esposti al rischio del fumo passivo.
L'iniziativa ha ricevuto il plauso di esponenti della politica e dei ministri alla Salute Turco e all'Ambiente Pecoraro Scanio.
L'ordinanza recepisce le proposte fatte da associazioni impegnate contro i danni derivanti dal tabagismo, a partire dalla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, e tengono conto del fatto che i parchi cittadini sono spesso utilizzati per manifestazioni pubbliche (cinema all'aperto, rappresentazioni teatrali e musicali, giochi per bambini) in cui, benché all'aperto, non viene garantita la salute dei non fumatori.
"Il dispositivo - sottolinea Nasti - tende a migliorare la vivibilità dei parchi, garantendo una convivenza piu' piacevole, di fatto mettendo Napoli nella condizione di incamminarsi per andare oltre la legge Sirchia del 2003.
Notevoli e gravi - ricorda l'assessore - sono i danni derivanti dal tabagismo, auspico che questa attenzione verso i bambini e le donne in gravidanza sia da apripista per iniziative analoghe in altri Comuni ma soprattutto induca a riflettere nel difficile rapporto tra fumatori e soggetti cosiddetti deboli".
Il Comune istallerà dei cartelli per segnalare il divieto.
Ma i primi giorni, garantisce l'assessore, sarà osservata una certa tolleranza, evitando la "caccia al fumatore".
"L'obiettivo principale - sottolinea l'amministratore locale - è che i napoletani smettano di fumare quando sono in presenza di bambini, per loro scelta, anche in casa o in auto

Leggi tutto l'articolo