Siremar, Governale (Uilt) “Dalla Regione siciliana soltanto demagogia”

Per Giuseppe Governale, segretario generale della Uilt Sicilia, “è tutta da decifrare e decodificare l’affermazione del dirigente del dipartimento Infrastrutture, mobilità e trasporti, Vincenzo Falgares, secondo cui la Regione siciliana è a fianco dei lavoratori della Siremar”.
“Anziché ricorrere a una scontata e rudimentale demagogia – dice Governale – Falgares spieghi piuttosto, non solo ai lavoratori, ma a tutti i siciliani e in particolare alle popolazioni delle isole minori, le ragioni per cui la Regione siciliana ha rifiutato di acquisire dallo Stato gratuitamente la Siremar (al contrario di quanto fatto da tutte le altre Regioni con le loro compagnie marittime regionali interessate dal processo di privatizzazione della flotta pubblica) e si sia proposta poi, peraltro mancando clamorosamente l’obiettivo, di acquistarla a titolo oneroso e determinando in ragione di questo bizzarro e del tutto sbagliato, irrazionale e incomprensibile comportamento tutta una serie di disastrose conseguenze a catena, a partire dalla messa in amministrazione straordinaria di Tirrenia e Siremar, che rischiano adesso di scaricarsi sulle spalle dei lavoratori e della collettività”.
“I lavoratori della Siremar – aggiunge Governale – giustamente preoccupati per il proprio futuro non si faranno di certo ingannare da quanti a vario titolo e con diverse finalità improvvisamente e inaspettatamente si propongono come gli autentici tutori dei loro interessi, in quanto sono ben consapevoli che i loro sindacati, del tutto estranei e contrari a inutili e dannose sceneggiate, sono seriamente e unitariamente impegnati a ogni livello a ricercare le migliori soluzioni e stanno con grande determinazione premendo sul governo affinché vengano rispettati gli impegni assunti sul mantenimento dei loro livelli occupazionali e sulla loro continuità contrattuale”.

Leggi tutto l'articolo