Siri indagato per corruzione, promessi 30mila euro al sottosegretario della Lega per cambiare le leggi

Armando Siri indagato, il sottosegretario ai Trasporti della Lega è accusato di corruzione.
Perquisizioni a Palermo e Roma. Il sottosegretario ai Trasporti, il leghista Armando Siri, 47 anni, è indagato per corruzione insieme con altre nove persone, nell'ambito di una inchiesta della Dia coordinata dalla Dda di Palermo e di Roma su presunte irregolarità nel settore dell'eolico, che si riferirebbero alla somma di 30mila euro promessa per presentare emendamenti ai disegni di legge nel settore eolico.
I magistrati di Palermo hanno inviato gli atti, per competenza, come apprende l'Adnkronos, ai colleghi di Roma. L'inchiesta è coordinata dal Procuratore aggiunto di Palermo Paolo Guodo e da quello di Roma Paolo Ielo. L'ipotesi dei pm è uno scambio di favori con un imprenditore nel settore dell'eolico.
Nell'inchiesta romana è coinvolto anche Arata, che risponde di concorso in corruzione. Il professore è indagato anche a Palermo nel filone principale dell'inchiesta per corruzione e intestaz...

Leggi tutto l'articolo