Siria: Ong, 130 famiglie rapite da Isis

(ANSAmed) – BEIRUT, 15 OTT – Centinaia di civili sono stati rapiti da miliziani dello ‘Stato islamico’ nella Siria orientale, in una zona dove sono in corso combattimenti tra jihadisti e forze curdo-siriane sostenute dagli Usa.
L’Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria (Ondus), riferisce che la maggior parte dei civili rapiti nel distretto di Hajin, nella valle dell’Eufrate a ridosso del confine con l’Iraq, sono donne, siriane e straniere, vedove di miliziani dello stesso ‘Stato islamico’.