Siria: fonti, sospesi negoziati ostaggi

(ANSAmed) – BEIRUT, 5 MAR – Si sono interrotti i negoziati per il rilascio di un numero imprecisato di civili tenuti ostaggi dall’Isis nel sud-est della Siria.
Lo riferiscono all’ANSA fonti in contatto con i militari curdo-siriani al fronte.
Non è chiaro il motivo dell’interruzione delle trattative, tra l’altro sempre smentite da fonti ufficiali militari curdo-siriane, che operano nell’area di Baghuz, tra l’Eufrate e il confine iracheno.
Ieri erano emerse notizie, non confermate, su 24 ostaggi in mano all’Isis a Baghuz, tra i quali il prete italiano Paolo Dall’Oglio, scomparso nel 2013, del giornalista britannico John Cantlie e di una non meglio identificata infermiera neozelandese della Croce Rossa.