Sleuth - Gli insospettabili, recensione di Biagio Giordano

Sleuth - Gli insospettabili (Sleuth) è un film thriller psicologico del 2007 diretto da Kenneth Branagh, ispirato dall'omonimo testo teatrale di Anthony Shaffer.
Ha partecipato in concorso alla Mostra del Cinema di Venezia, è stato distribuito nelle sale cinematografiche italiane nel 2007. Il testo teatrale è stato interpretato e realizzato per la sceneggiatura cinematografica dal Premio Nobel Harold Pinter.
Il film. Il romanziere di successo Andrew Wyke (Michael Caine) sposato da 14 anni, vive nei pressi di Londra in una villa lussuosa, isolata ma ricca di confort e arte, ben sostenute da una tecnologia di ultima generazione.
La moglie, arredatrice d'interni, vive invece nella capitale col giovane amante Milo Tindle (Jude Law).
I due uomini si incontrano a casa dello stesso romanziere; l'intento di Milo è discutere per conto dell'amante sui tempi del divorzio, tempi che dipendono per lo più dalla volontà del marito, romanziere famoso restio a concederlo subito nella speranza di ved...

Leggi tutto l'articolo