Slitta sentenza appello alluvione Genova

(ANSA) – GENOVA, 2 FEB – È slittata la sentenza di secondo grado per l’alluvione di Genova del novembre 2011 in cui morirono sei donne, tra cui due bimbe.
La sentenza era attesa stamani.
La Corte d’Appello ha deciso, con ordinanza, di integrare l’istruttoria del dibattimento.
Il presidente ha ordinato l’acquisizione di alcuni documenti, tra cui il piano operativo delle scuole, e di risentire alcune persone tra cui l’ex assessore alla protezione civile Francesco Scidone.
In primo grado furono condannati diversi imputati, tra i quali l’ex sindaco di Genova Marta Vincenzi, a cinque anni.
La prossima udienza è fissata al 16 febbraio, per arrivare alla sentenza potrebbero esserne necessarie altre.
In primo grado furono condannati anche l’ex assessore comunale alla protezione civile Francesco Scidone (4 anni e 9 mesi), il dirigente comunale Gianfranco Delponte (4 anni e 5 mesi), Pierpaolo Cha (1 anno e 4 mesi) e Sandro Gambelli (1 anno).
Le accuse sono di omicidio e disastro colposo e falso.
Sono stati assolti per il reato di calunnia.