Societari allievi finale A: I risultati della prima giornata, a Bergamo brilla Marta Zenoni

A Bergamo dove ieri si è concusa la prima delle due giornate della finale  Campionati di Società allievi, spicca soprattutto Marta Zenoni (Atl.
Bergamo 1959 Creberg) che chiude  a 4:31.39 sui 1500 (con un passaggio di 2:24.8 agli 800).Al maschile buono  il 5:43.67 sui 2000 siepi di Albert Chemutai, ugandese portacolori della Toscana Atl.
Futura capace di correre il miglior tempo mondiale dell'anno tra gli under 18.
Successi mai in discussione anche per le azzurrine Desola Oki (campionessa europea di categoria, in gara per il CUS Parma) con 13.79 (+0.7) sui 100 ostacoli, per la pesista bronzo continentale U18 Sydney Giampietro (16,69 dopo un periodo dedicato soprattutto al disco, CUS Pro Patria Milano).
Si fa notare anche l'astista Andrea Marin (Atl.
Vicentina) che dopo aver superato i 4,90 attacca (per ora senza esito) i 5,12 della MPI Allievi.
PB nuovo di zecca, migliorato di oltre quattro metri, anche per il giavellottista Simone Bonfanti (Cento Torri Pavia): il 63,94 stampato oggi gli permette di superare il più accreditato Amar Kasibovic (Vicentina, 54,92), ma meglio del veneto fa anche il sorprendente altista dell’Atletica Bergamo 1959 Andrea Motta, secondo con 55,00 metri esatti.
Sugli ostacoli alti Mattia Di Panfilo (E.
Servizi Atletica Futura Roma), finalista agli Europei under 18, incoccia su un paio di barriere ma porta a casa il primo posto in 14.00 (+0.7) superando di un solo centesimo Amos Galbiati (Cento Torri Pavia), già bronzo tricolore. Sui 1500 punteggio pieno per il campione italiano allievi di Jesolo Abdelhakim Elliasmine (Bergamo 1959 Creberg): 4:01.98 con un ultimo giro in progressione davanti a Pietro Arese (Atl.
Piemonte) secondo in 4:03.72.

Leggi tutto l'articolo