Sogni e incubi

 10 ottobre 2016  Sogni e incubi di una notte di metà dicembreSbaglierò, ma ho l'impressione che l'effetto 'brexit' sia tutt'altro che concluso in Occidente. Le elezioni americane in primis e poi, da noi, la batosta referendaria che si annuncia e che porterà gli sconquassi annunciati - e, forse, speriamo, il ritiro dalla scena politica e la meritatissima gogna del nefasto imbonitore fiorentino - potrebbero dimostrare che c'è un elettorato che, a maggioranza dei votanti, non digerisce l'andazzo delle cose del mondo quale ci hanno consegnato gli s-governanti europei e americani dell'ultimo decennio a guida sinistra e sedicente democratica.E, se io fossi al posto di Trump, nel corso dei dibattiti televisivi e nei comizi continuerei a battere il ferro caldo, caldissimo, dell'esplodere del terrorismo globale a guida islamista-radicale e la cattiva politica di una immigrazione fuori controllo e foriera di altri e maggiori conflitti futuri sul suolo europeo e americano, ma sopratutto...

Leggi tutto l'articolo