Sondrio, arrestati i ladri pendolari

Anziché servirsi, come la maggior parte dei loro colleghi, di un'auto (di solito a sua volta rubata pure quella), i tre romeni arrestati ieri notte da polizia e carabinieri utilizzavano il treno per compiere le loro razzie.
È direttamente sul posto, nel cantiere aperto vicino ai binari per alcuni lavori, che hanno recuperato gli attrezzi per scassinare la porta del bar che dà sui binari: un paio di accette, una vanga e una roncola.
Proprio per l'eccessiva fretta di allontanarsi dal bar hanno commesso uno degli errori che li ha traditi, lasciandosi dietro una scia di fili elettrici (quelli dei video poker scassinati) e di monete che ha indicato ai poliziotti la direzione della fuga.
E qui gli uomini del dirigente Livia Nicodemo, il primo capo donna della volante di Sondrio, hanno avuto l'intuizione che ha permesso di concludere con successo l'operazione.
Fonte: www.laprovinciadisondrio.it

Leggi tutto l'articolo