Sono notti calde per il quartiere San Lorenzo

Sono notti calde per il quartiere San Lorenzo   Calgani: “I giovani hanno il diritto di divertirsi, rispettando le regole”   Roma, 13 ottobre 2008 – Musica a palla, urla belluine e atmosfera da porto di mare.
Questi i tipici ingredienti di una serata nel quartiere San Lorenzo, in Roma.
Le lamentele dei residenti, rimangono inascoltate, daal’apparato istituzionale “I giovani hanno diritto di divertirsi, ma tutti gli esseri umani hanno il diritto di vivere la propria vita.
Le due cose possono convivere tranquillamente, l'impegno consiste solo nel far rispettare la legge”.
Il responsabile romano del movimento dell’Italia dei Diritti, Alessandro Calgani, spiega con cognizione di causa questa spigolosa questione.
“Si pubblicizzano vigili pistoleri, dei Rambo di quartiere, ma quando servono, non ci sono mai.
Cominciamo ad effettuare i controlli sulle insonorizzazioni dei locali e visto che le pattuglie sono poche, ma ci sono, mettiamone una nei luoghi cardine del fenomeno.
Bastano 3 ore, dalla mezzanotte alle tre del mattino, per far rispettare la legge e l’ordine”.
Il responsabile Calgani completa la dichiarazione, cercando di stemperare i toni fra le due parti.
“So cosa vuol dire per i residenti e so che per disperazione si potrebbe andare al di là della secchiata d'acqua.
Confido in una presa di coscienza da parte delle amministrazioni, ed aggiungo che episodi del genere, non sono presenti solo a San Lorenzo”.
        Ufficio Stampa Italia dei Diritti Addetti Stampa Tariq Malik Bashir – Barbara Del Fallo Capo Ufficio Stampa Valentina Lombardi Via Virginia Agnelli, 89 – 00151 Roma Tel.
06-97606564; cell.
347-7463784 e-mail: italiadeidiritti@yahoo.it sito web www.italiadeidiritti.it

Leggi tutto l'articolo