Sopralluogo al mosaico del Parco Archeologico “Il Quadrilatero” del Comune di San Salvo

Le archeologhe dott.ssa Maria Laurenti del Ministero dei Beni Culturali e dott.ssa Amalia Faustoferri della Soprintendenza Archeologica di Chieti, con il supporto di una equipe inviata dal ministero e composta da un architetto, un fisico e un restauratore, hanno effettuato un sopralluogo al mosaico del Parco ...
 Archeologico “Il Quadrilatero” del Comune di San Salvo per fornire le adeguate indicazioni di intervento al direttore dei lavori, al direttore scientifico e al titolare della ditta affidataria dei lavori di restauro ivi presenti.
È stata compiuta una completa ricognizione del mosaico, dell’edificio realizzato su questo e dell’area archeologica circostante.
“La realizzazione dell’edificio a protezione del mosaico è stata definita necessaria e dunque positiva per la sua fondamentale funzione di mettere al riparo il mosaico da possibili furti e atti vandalici oltre che dalle azioni corrosive degli agenti atmosferici, ma è stata evidenziata la necessità di schermare le vetrate e di monitorare i parametri ambientali (temperatura e umidità relativa)” - ha riferito l’assessore ai Lavori Pubblici Luciano Cilli spiegando che, dopo aver risolto l’emergenza protezione, saranno successivamente effettuati ulteriori interventi migliorativi dell’estetica della struttura stessa.
Nel frattempo verranno preparati dei saggi di presentazione estetica e di pulitura del mosaico con vari mezzi sia chimici che meccanici.
L’equipe di studiosi e tecnici ha, infatti, valutato attentamente le azioni e le metodologie da attuare per la migliore efficacia dell’intervento di restauro in corso, nel pieno rispetto degli elementi originari e della loro valorizzazione in un contesto che faccia risaltare anche i segni lasciati dallo scorrere del tempo e le vicende susseguitesi dal momento della esecuzione a quello del suo ritrovamento odierno.
“È stata valutata anche l’esigenza di sistemare l’area archeologica nelle adiacenze del mosaico nell’ottica della vasta opera in corso di recupero, protezione, e musealizzazione dei reperti rinvenuti nell’area del quadrilatero voluta dall’amministrazione al fine di rendere agevolmente fruibile l’intero patrimonio archeologico della città – spiega il sindaco Gabriele Marchese che sottolinea il grande valore culturale e il fattore d’attrazione turistica del Parco Archeologico.

Leggi tutto l'articolo