Space Oddity, David Bowie

Pubblicato come 45 giri nel luglio del 1969, poco prima della missione dell'Apollo 11, Space Oddity è uno dei singoli più famosi di David Bowie, tanto da aver meritato un posto tra le cinquecento canzoni che hanno fatto la storia del rock and roll nella Rock and Roll Hall of Fame.
Ed è a questo brano che è dedicata la terza puntata della rubrica #GreatestHits.
Molti pensarono che il brano fosse dedicato alle missioni spaziali che si susseguirono sul finire degli anni Sessanta. Invece Space Oddity fu ispirato dal film 2001 Odissea nello Spazio, da cui, tra l'altro, prende spunto il titolo.
Motivo portante del pezzo è la sensazione di alienazione. All'inizio sentiamo le parole provenienti dalla Torre di Controllo che comunica al protagonista della canzone, il Maggiore Tom, di quanto sia già diventato famoso sulla Terra. Poco dopo, Major Tom è fuori dal barattolo di latta, come chiama l'astronave, e guarda le stelle attorno a lui, che, dal suo punto di vista immerso nello Spazio, sono d...

Leggi tutto l'articolo