Spesso li si ricorda con la frase "...e la scorta".

Erano giovani poliziotti pieni di vita con uno spirito di servizio altissimo, meritano di essere nominati e ricordati uno ad uno.
E noi li ricordiamo prendendo in prestito le parole scritte dall'amico nonché collega e scrittore Riccardo Gazzaniga. (Che ovviamente ringraziamo) .
Vito Schifani, a sinistra nella foto, 27 anni, guidava la Croma che apriva la scorta di Giovanni Falcone. Sua moglie aveva 22 anni e il figlio solo 4 mesi.
L'assistente Antonio Montinaro, al centro, 30 anni, era il caposcorta, sedeva al posto del passeggero. Era sposato con Tina e aveva due figli.
Rocco Di Cillo, 30 anni anche lui, a destra nella foto, era il gregario, e stava sul sedile posteriore. Era fidanzato con Alba.
Il 23 Maggio 1992 la loro auto salta in aria per prima, investita in pieno dall'esplosione di Capaci e vola a 100 metri di distanza.
I tre poliziotti muoiono sul colpo, dilaniati.
La seconda Croma è quella su cui viaggia Giovanni Falcone, che si è messo alla guida, come spesso gli piace fare,...

Leggi tutto l'articolo