Spider-Man 4, Sam Raimi e Tobey Maguire silurati. La Marvel pensa ad un prequel

Per un John Malkovich che arriva, se ne vanno Sam Raimi e Toby McGuire.
Rischia di naufragare il progetto di Spider-Man 4, se non nella produzione, che andrà comunque in porto, nella bontà del progetto.
Perdere il regista e il protagonista è infatti un colpo duro da assorbire.
Intanto la data di uscita del film è stata spostata dall'estate del 2011 a quella del 2012.
Mancheranno Sam Raimi e Tobey Maguire, rispettivamente regista e attore protagonista dei tre precedenti capitoli.
Il nuovo film, tratto da un soggetto di James Vanderbilt, parlerà di Peter adolescente alle prese con i tipici problemi di un ragazzo della sua età, ma anche con grandi crisi degne di un supereroe.
Prodotto dalla Columbia, Marvel Studios, Avi Arad e Laura Ziskin, avrà un nuovo cast e nuovi filmakers.
Messo fuori dal progetto però Tobey Maguire non ha commentato, nemmeno attraverso il suo portavoce.
In quanto Raimi, vera anima del progetto Spider-Man, ha rilasciato una dichiarazione dal tono quanto meno sibillino.
Lavorare sull'Uomo Ragno è stato per me un'esperienza che vale una vita - ha detto il regista -.
Mentre non vedevamo l'ora di realizzare un quarto episodio insieme, gli Studio e la Marvel hanno avuto una opportunità unica di portare la saga in una nuova direzione e sono sicuro che faranno un lavoro splendido.
Entusiasta anche il boss della Sony, Michael Lynton: Abbiamo sempre creduto nella storia.
Appena inizieremo la lavorazione di questo nuovo capitolo, saremo fedeli a questo principio, rispettando ciò che è stato prima, i fan e gli spettatori che meritano il meglio quando si tratta di portare queste storie e questi personaggi sul grande schermo.
Intanto su internet girano già indiscrezioni su quali saranno i cattivi di Spider-Man 4: fra di loro, il terribile 'Avvoltoio', interpretato, sembra, da John Malkovich.

Leggi tutto l'articolo