Stop della Cassazione alla vendita di cannabis light

Vendere i derivati della cannabis leggera, cioè la canapa, è reato. Questo e’ quanto stabilito dalla Cassazione, cioè lo Stato. Ma allora l’apertura delle centinaia di attività e negozi che vendono quella tipologia di prodotti da chi sono stati autorizzati? Dallo Stato.
Non mi permetto di entrare nel merito della sentenza, né nella lezione propaganda del ministro Salvini sulla efficacia drogante di certe piante (neppure fosse un botanico o studioso di biomedica. Ma mi limito a dire che è più facile correre la maratona per uno zoppo di quanto non lo sia fare impresa Italia.
Mettiamo che uno abbia la pazza idea di aprire un’attività che la legge consente. Innanzitutto si assicura che sia consentita veramente. Magari consulta avvocati, commercialisti, paga il disturbo di questi ultimi, spende tempo e denaro in marche da bollo e code ai vari uffici governativi. Ricevuto l’ok, investe una parte del proprio denaro, oppure chiede un mutuo alla banca che in qualche raro caso e solo dopo aver ...

Leggi tutto l'articolo