Storia di Costalta - 1

(a cura di Alessandro Sacco e Giandomenico Zanderigo)
Quale l'origine del patrimonio comune dei regolieri? Con formula suggestiva oggi i nostri boschi e pascoli si definiscono "appresi per laudo", ma è una formula impropria. Il regime della proprietà comune, diffuso in tutta Europa e legato ad una primordiale economia agro-pastorale, non era ignoto ai nostri progenitori Paleoveneti, Romani, Longobardi. Questa sopravvivenza nelle regole cadorine del secolo XX è perciò alquanto significativa.
Gli antichi abitanti del centro Cadore si spingevano per il pascolo del loro bestiame nelle valli estreme di Ampezzo e del Comelico. Sembra fondata l'ipotesi che con la dimora, prima temporanea e poi permanente, i pastori abbiano dato origine in queste valli ai villaggi: milleduecento armi fa la situazione del Comelico, rispetto al Cadore, doveva essere analoga a quella odierna di Val Visdende, usata ed abitata per il pascolo nella buona stagione dalle persone e regole di Comelico Inferiore.
Il Come...

Leggi tutto l'articolo