Storia di disabile.... viaggio aereo per kiev con scalo a istanbul da leggere

Il giorno 16 alle 6 di mattina parto da casa, perchè alle 9:15 parte l'aereo per il tanto sperato viaggio per Kiev in ucraina, viaggio che forse mi avrebbe dato una nuova vita cosi diceva.
Cmq voglio parlare del viaggio in aereo che tanto mi ha deluso, finchè ero all'aeroporto a catania tutto ok, ma i guai iniziarono quando salii sul'aereo, Da  dire che innanzi tutto il posto che mi assegnarono fu il 4 sedile e la cosa terribile è che ho dovuto sedermi vicino il finestrino, difficile da arrivarci, (immagginate una disabile che problemi può avere a dover scavalcare  2 sedili e avere quasi a nessuno che ti capisce) dopo 3 ore di volo arrivammo all'aeroporto di Istanbul, e qui altro incubo quelli che aiutavano, (non parlavano la mia lingua e facevano gesti per farsi capire) e mi volevano togliere la sedia che era in prestito (perchè la mia era nella stiva) cosi dopo tanta attesa  alle 18 salgo per ultima in aereo e ahime, il posto assagnato la 16 fila vedi che faticaccia ad arrivarci e poi che brutto avere chi non parlava la tua lingua.
Finalmente  alle 20:30 arrivati a Kiev, fu una grande grandissima emozione vedere la mia sedia.
Poi il viagio del ritorno ci furono i soliti problemi (che nessuno vuol capire e denuncia) fatto stà che  i disabili li trattano malissimo, sono entrata anche stavolta l'ultima (invece mamme e bimbi sono entrati i primi) e poi altra cosa ingiusta ma forse........
perchè hai bimbi hanno dato i regali, e hai disabili non solo li hanno fatto entrare gli ultimi ma neanche un regalino o niente, Eppure i disabili rappresentavo una fascia debole come i bimbi, però ahime li trattano malissimo, chissà se mai cambierà qualcosa ma una cosa è sicura i disabili devono vivere una vita difficile con tanti problemi e anche tanti rifiuti

Leggi tutto l'articolo