Storie di tutti i giorni Riccardo Fogli testo-video Sanremo 1982

Questa canzone vinse il Festival di Sanremo, era proprio bella.Riccardo Fogli, dopo anni di assenza (era stato il frontman dei Pooh) , tornò sulle scene con questa canzone molto ritmata.Se il testo lascia il tempo che trova infatti, la musica di questo pezzo é un pezzo che potremo collocare tra il rock progressive e la disco, non per altro veniva suonato da gruppi rock e in discoteca, all'epoca.Erano gli anni in cui la canzone italiana riusciva a vendere in tutto il mondo, e, nonostante questa non fosse un capolavoro ebbe 'visibilità', come si dice ora anche all'estero:Testo storie di tutti i giorni Riccardo Fogli :Storie di tutti i giornivecchi discorsi sempre da farestorie ferme sulle panchinein attesa di un lieto finestorie di noi brava genteche fa fatica s'innamora con nientevita di sempre ma in mente grandi idee.Un giorno in piu' che se ne vaun orologio fermo da un'eternita'per tutti quelli cosi come noida sempre in corsa sempre a meta'un giorno in piu' che passa ormaicon questo amore che non e'grande come vorrei.Storie come amici perdutiche cambiano strada se li salutistorie che non fanno rumorecome una stanza chiusa a chiavestorie che non hanno futurocome un piccolo puntosu un grande murodove scriverci un rigoa una donna che non c'e' piu'.Un giorno in piu' che se ne vae un uomo stanco chenessuno ascoltera'per tutti quelli cosi come noisenza trionfi ne' grossi guaiun giorno in piu' che passa ormaicon questo amore che non e'bello come vorrei.Storie come anelli di fumo inun posto lontano senza nessunosolo una notte che non finisce mai.Un giorno in piu' che se ne vadimenticato tra i rumori di citta'per tutti quelli cosi come noiniente e' cambiato niente cambiera'un giorno in piu' che passa ormaicon questo amore che non e'forte come vorrei.forte come vorrei.

Leggi tutto l'articolo