Stoya: «Io, pornostar, mi do alla fantascienza»

"MeToo? È stato un grande strumento di presa di coscienza, ora bisogna fare qualcosa. Sapevamo già tutti che gli uomini possono essere terribili, ora sappiamo che lo sappiamo tutti...". Tra i personaggi più attesi al Trieste Science+Fiction Festival - che si è concluso domenica con la vittoria del film Freaks - la pornostar americana Stoya ha presentato Ederlezi Rising, esordio alla regia del serbo Lazar Bodroža. Lei vi interpreta la protagonista Nimani, una seducente androide imbarcata in un viaggio verso Alfa Centauri con l'astronauta Milutin, sul cui profilo psicologico è plasmata.
Come in un dramma da camera che però si svolge in una navicella spaziale, tra i due si scatenano dinamiche di attrazione e seduzione, manipolazione, violenza e sentimento. Fresca autrice del libro Philosophy, Pussycats & Porn, che ha presentato anche a Trieste, Stoya si racconta e parla di tutto. Tranne che delle accuse che aveva lanciato su twitter al collega ed ex-compagno James Deen.
Perché ha scelto...

Leggi tutto l'articolo