Stupirsi di Dio (una poesia di padre Anselmo Malvestio,Ofm)

Lo stupore nasce dalla sorpresa.
La sorpresa è tale quando mi viene dal di fuori, dall'alto, improvvisa, inattesa, gratuita, nuova.
Ogni dono è sorpresa.
Senza sorpresa non c'è un dono serio! Il dono-sorpresa produce in me sbigottimento, stupore vivo, ammirazione.
Mi rapisce, mi meraviglia e mi conduce al donatore che scopro sorprendente, meraviglioso, mirabile, fantasioso, attento.
Comprendo che lui, il donatore, mi ama.
Perciò non mi interessa più il dono-sorpresa, ma colui che è Dono-Sorpresa.
Non m'attira il dono, ma il donatore.
Non cerco più il segno dell'amore, ma l'Amore.
E dal prodigio riconosco il Prodigio.
padre Anselmo Malvestio

Leggi tutto l'articolo