Stupro Firenze, studentessa Usa denunciò abusi: "Non ricordo"

La studentessa americana che ha denunciato di essere stata violentata in un locale di Firenze nella notte tra il 6 e il 7 aprile è stata interrogata per quasi due ore in un incidente disposto dal gip su richiesta del pm Beatrice Giunti.
Secondo quanto riportato dall'”Ansa”, la ragazza, 21enne, avrebbe dichiarato di non ricordare nulla a proposito della violenza.
La giovane studentessa avrebbe affermato di ricordare il contenuto della denuncia per violenza sessuale presentata il 7 aprile alla Polizia ma di non essere al momento in grado di riportare alla memoria quanto avvenne.
La studentessa avrebbe motivato questa sorta di blackout come conseguenza del trauma provocato dalla violenza subita, come le sarebbe stato spiegato dalla psicologa che l’ha seguita in ospedale nell’ambito della procedura del “codice rosa” prevista per le vittime di violenze.
La ragazza americana si tratterrà in Italia fino al 17 aprile, dopodiché tornerà negli Stati Uniti d’America.