Sub spezzini dispersi a Santo Domingo, trovato un corpo

Sarebbe stato individuato il corpo senza vita di uno dei due subacquei spezzini, dispersi da sabato scorso all’interno della grotta El Dudù a Santo Domingo.
La comunicazione arriva, come si legge sull’Ansa, dalla Società speleologica della Repubblica Dominicana, attualmente impegnata nei soccorsi.
Le operazioni di recupero si svolgeranno probabilmente in giornata e ancora non si conosce l’identità del cadavere ritrovato.
Carlo Basso, di 43 anni, e Carlo Barbieri, di 56 anni, il primo residente in Liguria e il secondo originario di Levanto in provincia di La Spezia, sabato scorso stavano cercando di esplorare un tunnel sottomarino di circa 700 metri nella grotta del lago El Dudù, nella provincia di Maria Trinidad Sanchez, nella costa settentrionale dell’isola.
Il lago è un’area protetta con un ambiente subacqueo ricco di grotte e cunicoli che collegano due specchi d’acqua e arrivano fino a 100 metri di profondità.
Basso, nato a Venezia ma residente a Lavagna, in provincia di Genova, si trovava a Santo Domingo dall’amico Barbieri per passare un periodo di vacanza insieme.
Il 43enne aveva lavorato come istruttore subacqueo a Levanto, dove vivono i suoi due figli.
Il 56enne, invece, ha tre figli, è originario di Levanto ma risiede nella Repubblica Domenicana.