Successo del XXI Concerto di Natale

Grazzanise - “Il concerto di questa sera è un piccolo segno di speranza per il futuro”, così ha chiosato il Coordinatore dell’Associazione Culturale Tre Grazie, dott.
Mattia Parente, al termine del Concerto di Natale (XXI edizione) tenutosi nella Chiesa dell’Annunciata che nell’occasione appariva più bella che mai.
E veramente la manifestazione musicale che introduce tradizionalmente l’anno sociale del sodalizio grazzanisano viene a chiudere un anno difficile per la nostra nazione e il nostro paese e l’augurio che il peggio sia passato e inizi il riscatto è condiviso da tutti.
A rafforzare questa tensione emotiva ha contribuito grandemente l’orchestra LUCE, diretta dal M° Luigi Ceci, con la sua performance di venti brani e tre fuoriprogramma eseguiti senza interruzione.
Il complesso musicale maddalonese era già stato ospite gradito cinque anni fa ed anche nell’occasione odierna ha confermato quelle caratteristiche che gli erano state riconosciute allora.
Sotto la guida impeccabile, essenziale eppur spettacolare del M.° Ceci, gli orchestrali hanno mostrato notevoli capacità interpretative ed esecutive.
I tre violini (L.
Saffioti, D.
Izzo, A.
Trivisan), la viola (Ciaramella), il violoncello (Savinelli), il contrabasso (Ciaramella), il flauto (Vinciguerra), l’oboe (Franza), il piano (Ceci) hanno eseguito il programma in maniera pulita, senza sbavature o incertezze, con un pizzicato preciso in una sintesi ammirevole di estreme delicatezze e di forza prorompente.
Su questa base di tutto rispetto si sono esibiti il soprano Minni Diodati e il tenore Michele Arcangelo D’Abundo.
Mentre quest’ultimo ha mostrato sicurezza e potenza nelle capacità canore al servizio di una interpretazione pulita ed efficace, la Diodati ha mostrato una voce calda e coinvolgente, cavandosela con padronanza in alcuni pezzi impegnativi (Verdi) ed emotivamente evocativi (Morricone) e con notevole virtuosismo nel sincopato.
Una bella serata di musica, dunque, in una cornice di pubblico attento, onorata dalla presenza del Comandante della Stazione CC, M.llo Luigi De Santis accompagnato dal M.llo Gianluca Pati, accomunati nei ringraziamenti finali dal Coordinatore dell’Associazione a padre F.
Monticelli che ha messo gentilmente a disposizione il luogo sacro.Ha presentato con garbo il programma Caterina Argenziano, componente del Coordinamento.
frates

Leggi tutto l'articolo