Suicide Squad: ecco chi ci sarà nel sequel

Comincia a delinearsi la squadra di “Suicide Squad 2″, sequel della pellicola ispirata ai fumetti della DC Comics del 2016.
Nelle ultime ore la stampa americana ha diffuso i nomi dei personaggi che potrebbero andare a comporre il team della pellicola, la cui regia è affidata a James Gunn.
Mentre sembra quasi certo il ritorno di Margot Robbie nei panni di Harley Quinn, non è ancora confermata la presenza di Amanda Waller, interpretata in precedenza da Angela Davis.
A far discutere di più, sono tuttavia i possibili nuovi ingressi nella squadra.
Per il momento si parla di quattro new entry.
La prima dovrebbe essere Otis Flannegan/Ratcatcher, uno dei molti nemici di Batman nei fumetti.
Nonostante in origine si tratti di un personaggio maschile, James Gunn dovrebbe renderlo una donna nel suo film.
Con lui dovrebbe arrivare anche Nanaue a.k.a.
King Shark, un umanoide con le sembianze di uno squalo.
Il terzo nome in lizza è quello di Polka-Dot Man (o Mister Polka Dot), un supercriminale di Gotham City e nemico giurato di Batman, dotato di varie e molteplici abilità.
L’ultimo ingresso previsto è quello di Christopher Smith a.k.a.
Peacemaker: si tratta di un agente mosso da ideali talmente alti che lo portano ad uccidere per la pace.
Ad interpretare questo ruolo, stando ai primi rumor, potrebbe essere Dave Bautista.
Le novità in vista di “Suicide Squad 2”, tuttavia, non finiscono qui.
Will Smith ha confermato di non essere intenzionato a vestire nuovamente i panni di Deadshot e al suo posto dovrebbe arrivare un altro grande nome di Hollywood: Idris Elba.
L’attore, noto al grande pubblico per la serie “Luther” e per aver recitato in “Thor” promette di non far rimpiangere il suo predecessore.
Brutte notizie sono invece arrivate da Joel Kinnaman che non tornerà a vestire i panni di Rick Flagg.
Non sappiamo ancora, per il momento, che sorte toccherà al Joker di Jared Leto.
Insomma, a giudicare dalle prime informazioni la squadra di Suicide Squad promette piuttosto bene, e la regia di James Gunn, già realizzatore di “Guardiani della Galassia” potrebbe risollevare le sorti di un franchise che sembrava già compromesso.

Leggi tutto l'articolo