Sul "fuggaroni" a Sossu

 
di Piero Murineddu
Sempre cosa utilissima riprendere in mano i due volumi degli "Ammenti" (ricordi) del per me carissimo zi'Andria. La sua buona ed intelligente "fissazione" era che gli adulti non scordassero - e i giovani apprendessero - quanto Sorso è stato nei tempi passati. Oramai in giro, quando capita, non si sente dire altro che "a Sossu no v'è più nuddha", detto con tono di rassegnazione e non malcelato "rimprovero" verso chi, preposto per l'amministrazione della Cosa Pubblica, non si adopera quanto dovrebbe per far si che i cittadini che vivono l'oggi siano contenti di consumare il loro tempo in questa diventata oramai una cittadina, seppur con mentalità persistentemente .....paesana, dove si sa più o meno tutto di tutti. Cosa che, diciamolo pure, non è completamente negativa, in quanto in ciò si conserva un aspetto comunitario, al contrario completamente perso nelle grandi località.
Questa volta il buon Andrea rievoca i tempi in cui anche a Sorso, in occasione della fe...

Leggi tutto l'articolo