Sul "sentire" dei vecchi

 
di Piero Murineddu
Se nomino FRANCESCO FERINO, oggi novantaquatrenne, originario di San Lorenzo Valle e sennorese d'adozione, molti capiranno di chi sto parlando, specialmente fra i tanti che a Sennori, dentro il garage della sua casa nei pressi dell'edificio che una volta ospitava la locale stazione dei carabinieri, lo vedevano intento a tutte le ore del giorno ad intagliare il legno per costruire i suoi modellini di ogni tipo. Ne ho parlato in
http://pieromurineddu.myblog.it/2017/10/10/un-pomeriggio-pieno-darmonia/
Ed è proprio a quella prima domenica d'ottobre dello scorso anno che voglio riferirmi.
Son trascorsi forse due mesi dall'ultima volta in cui, con l'amico Giuseppe, siamo tornati a Valledoria, dov'è ospite presso una casa per anziani, per salutarlo e riabbracciarlo. Nell'occasione, com'è sua abitudine, ha regalato ad entrambi un suo scritto, uno dei tanti librettini battuti con una vecchia olivetti e da lui stesso rilegati. Una cosa fatta in casa, insomma.
Solo oggi...

Leggi tutto l'articolo