Sulla prossima "beatificazione" di Edvice Carboni e dintorni

di Piero Murineddu
Edvige Carboni nacque a Pozzomaggiore, un paesino in provincia di Sassar, fra il 2 e il 3 maggio del 1880 da Giovanni Battista Carboni e Maria Domenica Pinna. Secondogenita di quattro fratelli, la sua vita fu impreziosita da eventi "straordinari", quali apparizioni mistiche, bilocazioni, contatti coi defunti, stigmate ed esorcismi.

La famiglia si trasferì nel Lazio per seguire una della figlie che lì aveva ottenuto l'insegnamento scolastico. Durante la seconda guerra mondiale Edvige soccorreva poveri, prigionieri politici, ammalati. Morì a Roma il 17 febbraio del 1952.
Nel 2019 sarà dichiarata beata, e in un passo successivo ufficialmente santa.
Questa la sua brevissima biografia. A me certi aspetti mi lasciano completamente indifferente, quali apparizioni mistiche, bilocazioni e via dicendo. Se poi, in un particolare contatto, avrebbe assicurato addirittura Benito Mussolini di stare tranquillo perché la sua permanenza nel purgatorio sarebbe durata solo sei anni...

Leggi tutto l'articolo