Sulmona, cresce la solidarieta’ Attorno a Sadio Camarra

Corriere Peligno -Dopo la violenta aggressione a Sadio Camara un centinaio di persone si sono viste in una assemblea fiume a Sulmona per delineare azioni future di solidarietà. Sembra chiara la matrice razzista dell’episodio
Sulmona, 4 agosto– Martedì 30 Luglio un ragazzo di 27 anni è stato accoltellato alla gola mentre si recava a svolgere il servizio civile. Lungo una delle strade secondarie che collegano Pettorano sul Gizio a Sulmona sarebbe stato avvicinato da due persone le quali lo avrebbero insultato e accoltellato. “Ti insegniamo noi a campare” gli avrebbero detto prima di colpirlo; lo avrebbero poi caricato in auto e gettato in un fosso. Sadio Camara è vivo per miracolo ed è ricoverato all’ospedale civile di Pescara.


Sadio è un ragazzo molto conosciuto a Sulmona. È arrivato in Valle Peligna nel Gennaio del 2018, è laureato in filosofia ed è originario del Sud del Senegal, dove era un attivista politico ed ha combattuto per i diritti dei giovani e per far arrivare acqu...

Leggi tutto l'articolo