Superbike, Spies campione del mondo in Portogallo

Strongoli (25 ottobre) - Con una vittoria in gara1 e un quinto posto in gara2 del Gp del Portogallo a Portimao, l'americano della Yamaha Ben Spies ha vinto il Mondiale Superbike 2009 con sei punti di vantaggio sul giapponese della Ducati Noriyuki Haga, sfortunatissimo per una caduta in gara1, caduto quando era al quinto posto, e solo secondo nella gara2 vinta dal compagno di squadra Michel Fabrizio.
Gara1.
Ben Spies scatta al comando dalla pole-position (l'11^ nella stagione), e non molla mai il primo posto, respingendo gli assalti di Max Biaggi (Aprilia) e centrando il 14° successo in 27 gare, complice anche la caduta di Haga al settimo giro.
Al secondo posto il nordirlandese Jonathan Rea (Honda), che nel finale beffa Biaggi.
Miglior pilota Ducati al traguardo, quarto, Shane Byrne, autore di grande prova, quinto Michel Fabrizio (Ducati), che compromette la sua gara con una brutta partenza.
Buon sesto Leon Camier (Aprilia), ottavo Ruben Xaus con la prima BMW.
Fuori gioco entrambe le Suzuki, con Yukio Kagayama caduto e Sylvain Guintoli costretto al ritiro.
Gara2.
Spies amministra gara 2 e con il quinto posto si laurea campione del mondo.
All'americano bastava un posto tra i primi 6 per aggiudicarsi il titolo, così il neoiridato ha preferito tenere una posizione defilata, non accettando alcun confronto diretto.
La Ducati si consola con la terza vittoria stagionale di Michel Fabrizio, mentre sul terzo gradino del podio sale Jonathan Rea (Honda).
Ancora una grande prestazione per Shane Byrne (Ducati), nuovamente quarto.
Sesto posto invece per Max Biaggi (Aprilia), autore di una gara spettacolare ma con qualche errore di troppo.
Nuova prova convincente di Leon Camier (Aprilia), settimo, che ha preceduto Smrz (Ducati) e Troy Corser (BMW).
In zona punti entrambe le Suzuki, con Sylvain Guintoli decimo e Yukio Kagayama undicesimo.

Leggi tutto l'articolo