Sventato saccheggio da Maury's, ladri messi in fuga dai vigilantes

Cronaca 5 aprile 2016 Sventato saccheggio da Maury's, ladri messi in fuga dai vigilantes Cecina: la pattuglia della società Vesuvio ha impedito che il colpo andasse a segno di GIULIO SALVADORI Cecina (Livorno), 5 aprile 2016 - Si sono calati dal tetto, rompendo alcuni pannelli della copertura e poi usando una lunga scala per arrivare all'interno del negozio.
Anche se alla fine i malviventi sono rimasti a bocca asciutta perché costretti a fuggire in fretta e furia mentre erano braccati dai vigilantes della società Vesuvio.
L’episodio è accaduto nella notte tra domenica e lunedì, intorno alle ore 22.45, alla rivendita di casalinghi Maury's in zona Vallescaja.
“A dare l’allarme – ci ha spiegato il titolare del negozio, Alessandro Milani – è stato un vigilante dell'istituto privato di cui siamo clienti che durante un normale controllo di routine ha udito dei chiassosi rumori provenienti dall’interno del capannone.
I ladri presumibilmente erano due e in pratica sono riusciti ad aprirsi un passaggio sradicando alcuni pannelli dal tetto, un’apertura di circa due metri per due che gli ha consentito, mediante l’ausilio di una scala, di penetrare nel negozio”.
“Una volta lì – prosegue Miliani – hanno letteralmente distrutto a colpi di piccone le nostre tre centraline anti-intrusione e anti-incendio per poter agire senza essere disturbati.
Ma fortunatamente non hanno avuto il tempo di razziare né il denaro né la merce perché pochi istanti dopo sono sopraggiunti i vigilantes”.
Ad evitare che il furto si compiesse, dunque, è stato un caso fortuito.
“Sì – conclude il titolare del negozio – in un certo senso è andata bene perché il danno economico poteva essere di dimensioni ben più gravi.
Io e mia moglie siamo stati immediatamente contattati dalla guardia giurata e dopo pochi minuti siamo arrivati sul posto, ma i ladri erano già fuggiti.
Per fortuna i danni sono stati riparati già nella mattinata di oggi (ieri, ndr) e l’attività ha potuto aprire al pubblico”.
Al momento i responsabili del tentato furto, presumibilmente due soggetti di sesso maschile, sono ancora a piede libero e ricercati sia dalla polizia che dai carabinieri di Cecina.
Con le indagini che parrebbero indirizzate verso una banda organizzata e arrivata sul posto con un furgone.
Da sottolineare che non la prima volta che la rivendita Maury’s alla Vallescaja viene coinvolta in spiacevoli fatti di cronaca: il primo episodio, infatti, risale all’ottobre del 2008 quando ignoti dettero fuoco al deposito ubicato a ridosso [...]

Leggi tutto l'articolo