TASK ANALYSIS

IN BREVE La Task Analysis è conosciuta anche come Analisi del Compito e, nell'ambito delle teorie dell'apprendimento, indica una procedura che consente di scomporre un'abilità (o competenza) nelle sotto-abilità più semplici che essa richiede per essere eseguita.
Tale procedura prevede pertanto una gerarchia di abilità a cui corrisponde una sequenza di obiettivi di insegnamento-apprendimento IN TEORIA Quando ci si trova davanti al problema della preparazione e costruzione di un curricolo educativo è naturale cercare di costruire un quadro dl riferimento generale più preciso e scieritifico possiblie.
E' evidente che in questa fase di realizzazione diventa fondamentale distinguere le tappe principali delia progettazione didattica.
E' quindi opportuno distinguere gli obiettivi generali e per ognuno di questi individuare dei sotto-obiettivi.
Le componenti di questo lavoro saranno: - OBIETTIVI - CONTENUTI - METODI - VALUTAZIONE.
Risulta evidente che un OBIETTIVO deve avere del precisi CONTENUTI che si insegnano con dei METODI e che si verificano con una adeguata VALUTAZIONE.
Queste componenti sono legate tra loro da una struttura circolare, in cui la scelta di un particolare elemento ali'interno delie diverse fasi condiziona e influenza la scelta di ciascuna deile aitre.
Questo schema si può rappresentare graficamente nel seguente modo:   Lo schema necessita, da un punto di vista operatavo, di un ulteriore specificazione che indichi più chiaramente e dettagliatamente quali tipi di obiettlvi, quali contenuti, quali metodi scegliere e quali tipi dl forme di accertamento utilizzare.
E' poi necessarlo ordinare questi elementi in una successione temporale, distinguendo due momenti fondamentall, queiio delia scelta e quello dell'organizzazone delle componenti del curricolo.Si  potrebbero quindi rappresentare, secondo un ordine puramente elencativo e non di successlone fissa, tali momentl come segue: a) formulazione degli oblettivi b) organizzazione degli obiettivi c) selezione del contenutl d) organizzazione del contenuti e) selezione delie esperienze f) organizzazione delle esperienze g) determinazione di oggetti e procedure di valutazione.
Da tale elenco è facile notare come, per ogni componente identificata come elemento essenziale del curricolo.
si possano evidenziare due fasi successive di elaborazione, che rispondano alla necessità di una sempre maggior chiarezza.
Si pu6 anche precisare che il processo di formulazione di un programma curricolare presenta una continua revisione del processi di [...]

Leggi tutto l'articolo