TENEBRE

Il tramonto è armai vicino.La tenebre scenda sulla città,avvolgendo va,ogni segno di vitalità.Le luci s'accendono nelle prime ore della sera,Ora la tenebre,si posa su ogni cosa.In una soffitta s'accende una candela,Un'anima attende di sentire quel passo felino della suo compagna,che oramai non vè più vicino.La suo testa appoggiata sul cuscino,vede l'immagine di quel viso che ha tanto amato.Passano i ricordi di qundo era  ragazzino,e la sua foto tiene vicinoTremula luce di candela,tu che m'incuoravi ogni sera,prolunga il tuo chiaror,riscalda quest'anima che vive ancora.Già è mattino,quel corpo è oramai supino.Lentamente va spegnendosi la candela.Ma un'altra vita va nascendo nella stanza vicino.

Leggi tutto l'articolo