TERPAIA DELLA STERILITA' FEMMINILE

In passato una donna con alterata funzione ovarica aveva poche possibilità di ottenere una gravidanza.
Oggi, se l'assenza della ovulazione è la sola causa riconoscibile della sterilità, le possibilità  della donna di concepire sono elevate.
Il raggiungimento di questo risultato è stato possibile grazie agli enormi progressi ralizzati  nella terapia dei disordini della ovulazione.
Nel 3 - 4%  dei casi di sterilità può essere sostenuta da una insufficienza del corpo luteo.
In queste pazienti la terapia può mirare a normalizzare con un apporto di progesterone per via esogena(esterna) la situazione di insufficienza  luteinica oppur, a stimolare la secrezione endogena di progesterone attraverso la somministrazione di hCG, gonadotropina estratta dall'urina di donna gravida ad azione luteinizzante oppure di hMG( ormone estratto dall'urina di donna in menopausa che viene prescritta per stimolare la ovulazione nei casi di inseminazione artificiale ) e di  Clomifene.
La terapia della sterilità femminile dipende  da disendocrinie extragonadiche; ovverosia, da alterazioni ormonali fuori le gonadi( es.
surreni, tiroide ecc.), oppure da malattie dismetaboliche( diabete ecc.
), sarà ovviamente mirata  sulla malattia responsabile del disordine riproduttivo e per queste forme il ginecologo deve chiedere la collaborazione dei vari specialisti.
La terapia sulla sterilità da cause tubariche sarà adeguata alla causa e al tipo di lesione che viene riscontrata a carico delle Tube(salpingi).
In presenza di processi infiammatori in atto si può instaurare una terapia antibiotica.
La terapia chirurgica della sterilità tubarica su base meccanica, ostruttiva pot-infiammatoria o di altra natura ( polipi, diverticoli, adenomiosi, ecc.)  ha ricevuto nuovo impulso con l'avvento della microchirurgia e con ottimi risultati.
Bisogna tuttavia aggiungere che in tutte le casistiche, anche quelle dei centri dotati della maggiore esperienza, esiste sempre un notevole divario fra il numero di successi operatori, in termini di ricanalizzazione della Tuba ostruita, e numero di gravidanze ottenute.
Il trattamento chirurgico infatti non modifica la situazione biologica della tuba danneggiata dal processo patologico.
Comunque la scelta del tipo di intervento può essere effettuata solo  ad addome aperto e dopo una verifica della situazione reale delle Tube.
Gli interventi  più frequentemente eseguiti e che danno i migliori risultati dal punto di vista delle gravidanze sono, le Adesiolisi( manovra chirurgica volta a liberare gli organi addominali [...]

Leggi tutto l'articolo