TIFOSI PRO PATRIA

 Lucchese Vi Presenta PROPATRIA i tifosi d'Italia, Serie A, Serie B, Lrga Pro Prima Divisione, Lega Pro Seconda Divisione, Serie D COMMANDOS TIGRI 1973: è questo l'anno che vede la nascita del movimento Ultras a Busto Arsizio per opera di alcuni ragazzi innamorati delle Tigri bustocche che decidono di fuoriuscire dal Pro Patria Club (unica insegna del tifo organizzato di quei tempi) sentendo il bisogno di fornire tutto il sostegno possibile alla squadra biancoblù.
Sono gli anni in cui alla base di tutto ci sono l'amicizia e la voglia di "fare casino" tutti assieme, anche se i mezzi sono quel che sono.
 E così basta poco per cominciare a muovere i primi passi: le latte di vernice vanno bene anche come tamburi, le sciarpe in lana (… fatte in casa!) in stile popoular, che richiamano la nostra gloriosa maglia, avvolgono i nostri predecessori che intanto cominciano ad accendere i primi fumogeni, sventolare le prime bandiere, muovere i primi passi fuori casa.
Decidono subito di chiamarsi Commandos Tigri e già nella scelta del nome si intende quanto forte sia il legame fra i Bustocchi e la loro squadra! Ed anche quando, dopo un decennio che porterà una svolta radicale per tutto il movimento Ultras italiano, arriverà il primo ricambio generazionale allo stadio "Speroni", sarà ancora dietro l'ideale delle Tigri bustocche che cominceranno a radunarsi gli storici Tigers Supporters, primo vero gruppo Ultras organizzato a seguire le sorti della nostra Pro Patria.
Come nel resto della Penisola si stampano adesivi, si producono le prime sciarpe del gruppo, le trasferte si affrontano tutti insieme in pullman: ovunque c'è la Pro Patria ci sono i suoi Ultras, da Piacenza a Rimini, da Brescia a Carrara.  Nascono così le prime amicizie e le prime rivalità: gli Ultras del Sant'Angelo Lodigiano scambiano frequenti visite con i T.S., mentre con i Carraresi in entrambe le partite del campionato di C1 del 1981/82 si verificano tafferugli.
La Pro Patria annaspa in C2 per svariati anni con deludenti risultati, il gruppo va avanti con onore anche se gli insuccessi sono tanti a fronte di ben poche soddisfazioni.
Al termine del campionato 1987/88, che vede fra l'altro la scomparsa dell'indimenticato Andrea Cecotti al termine della partita col Treviso e l'umiliazione di un 1 a 4 patito in un derby casalingo, la Pro Patria et Libertate 1919 sezione Calcio retrocede per la prima volta nel campionato Interregionale, scomparendo così dal calcio professionistico.
I Tigers Supporters subiscono il colpo: molti di loro gettano la spugna anche, e [...]

Leggi tutto l'articolo