TIFOSI VIAREGGIO

I tifosi del Viareggio si presentano: Il movimento ultras a Viareggio nasce verso la metà degli anni '70 quando nel 1973/74 si forma il "COMMANDOS ZEBRE", che subentra alla guida del tifo ai vari club che si erano formati nei bar cittadini e seguivano le zebre in numero considerevole in città come Parma, Reggio Emilia, Ravenna, Genova e da ricordare in quegli anni i memorabili derby con la Lucchese e le gare con lo Spezia e il Genoa.
Nella stagione 1979/80 il Viareggio, dopo un anno in C2, conquistata con lo spareggio memorabile della monetina (all'epoca non c'erano ancora i rigori) con la Rondinella, retrocede e ritorna di nuovo in serie D e in quella stagione nascono i "BLACK AND WHITE SUPPORTERS" e i "FEDAYN" che vanno avanti nel bene e nel male, visto anche i pessimi risultati della squadra, fino al campionato 1983/84 quando nascono due gruppetti: gli "ULTRAS" e i "FIGHTERS".
Nella stagione successiva i due gruppetti si fondono e nascono così gli "ULTRAS FIGHTERS VIAREGGIO 1984", che da allora seguono i bianconeri ovunque.
In quegli anni gli U.F.V.
si sono fatti conoscere per il loro attaccamento alla maglia bianconera (visto che il Viareggio ha subito due retrocessioni in Promozione nel 1985 e nel 1988, ma per fortuna è stato ripescato entrambe le volte).
Sono senz'altra da ricordare le trasferte di Vaiano, Cecina, Levanto, Castellina in Chianti, Mirandola, Carpi e Colorno, nonchè i derby con incidenti con il Pietrasanta, Massese, Sarzanese (dove ci furono feriti e denunciati) e Cecina (dove venne sottratto lo striscione "Gioventù").
Nascono anche le prime amicizie con i tifosi del Rapallo, del Poggibonsi e del Grosseto (l' ultima resta tutt'ora).
Nel campionato 1988/89, con l'avvento del patron Giorgio Mendella, gli U.F.V.
fanno un salto di qualità, la squadra sfiora la promozione in C2 e il tifo sale alle stelle, la città si mobilita per ogni trasferta, dal migliaio di Bozzano, ai 600 di Lugo di Romagna, fino ai vari pullman di Pistoia, Imola, Russi e tutte le altre del girone.
Il campionato seguente è quello della promozione in C2 che vede il tifo esplodere: memorabili le 5.000 persone nel derby con la Pistoiese, con conseguenti incidenti e diffide; le trasferte esodo di Brescello, Colorno, Grosseto, Reggiolo e Pistoia, ma il culmine lo si ha nella gara casalinga con il Tuttocalzatura quando i 7.000 esplodono la loro gioia al 90' per il goal-promozione di Telesio.
Il Viareggio rimarrà in C2 fino al campionato 1993/94; in questi quattro anni si affiancano agli U.F.V.
altri gruppetti che però rimangono [...]

Leggi tutto l'articolo