TRE TITOLI I DA CORREGGERE

TRE TITOLI I DA CORREGGERE Il primo: Napoletano non ha detto: “Sulle intercettazioni servono decisioni condivise.” Ha detto “con – trattino – divise”.
Con le divise dei Carabinieri, della Finanza e della Polizia per fermare questi delinquenti… Secondo: “Sulle prostitute, Maroni frena” non signi nulla.
(avrei dovuto scrivere significa, ma ho deciso di non dire sconcezze mentre tratto questo argomento).
Anche mio papa’ buonanima frenava davanti alle prostitute, poi chiedeva il prezzo.
Terzo: “Fini spara sui pianisti alla camera” non è l’inizio della Redde Rationem.
Non trasformera´ quest’aula sorda e grigia in un bivacco di camicie nere.
http://img209.imageshack.us/img209/4217/finisparagm6.jpg http://img209.imageshack.us/img209/1157/nazionalebp3.jpg http://img209.imageshack.us/img209/6690/ippocratehb7.jpg http://img515.imageshack.us/img515/3866/anellohv2.jpg http://img209.imageshack.us/img209/1512/derrickto4.jpg ALDO VINCENT Ho aperto FUORI DI TESTA un gruppo dove chiunque possa mettere le foto, le vignette, la satira che trova in giro.
Non lasciatemi solo.
http://www.flickr.com/groups/fuoriditesta/ INTERCETTAZIONI: VELTRONI ATTACCA Questo era il titolo del giornale, ma sarebbe stato piu’ corretto scrivere: Veltroni si attacca, perche’ con i numeri in Parlamento, il Cavagliere Bitumato far´quello che vorra’ e l’opposizione si attacca al tram.
Ma c’è’ di peggio: come i grandi illusionisti passati alla storia, mentre $ua Emittenza agita la mano sinistra, Tremonti’ (con l’accento rigorosamente sulla I ) con la mano destra, sfila il mazzo truccato riportato dai mezzi di comunicazione con inusitato rilievo – il corriere mette foto del ministro sempre piu’ grandi, tra poco non ci sara´piu’ spazio per le parole- IL PIANO TREMONTI: liberalizzazioni delle professioni, dei servizi locali, dell’acqua potabile, rientro del deficit… Ci risiamo.
E’ dalla dichiarazione dell’Aiax (che non e’ un detersivo) in cui veniva cambiata la definizione dell’acqua potabile che passava da diritto inalienabile dell’uomo a “bisogno dell’uomo” e le multinazionali, che sono state create per soddisfare i nostri bisogni ( ed i loro desideri), si sono fiondate sull’acqua facendola diventare una merce e non una risorsa a cui nessuno puo’ rinunciare.
Noi della contro-informazione ( i giornalisti lautamente stipendiati per rubacchiare notizie sul web spaparanzati sulle loro poltrone in pelle umana ci chiamano cosi’ ) abbiamo istruito files sugli scandalosi intrecci che ci privano [...]

Leggi tutto l'articolo