TURISMO: IL CARRELLO DELLA SPESA COSTA SEMPRE PIU' IN VACANZA ... COMPRANDO IN CITTA' SI RISPARMIA FINO ALL 88%

da Federconsumatori   Finalmente, con l’arrivo dell’estate, si cerca di prenotare la vacanza all’insegna del divertimento ma soprattutto del risparmio, specialmente nella fase di crisi come quella che il nostro Paese sta attraversando, caratterizzata da una fortissima contrazione dei consumi, a partire da questo settore.
Chi sceglie il mare chi la montagna, la vacanza ideale per i giovani, ma non solo, trova la sua collocazione all'interno di campeggi o di appartamenti presi in affitto nelle località turistiche più gettonate.
Ma attenzione, magari forse si risparmia sul costo della vacanza, ma sicuramente non sulla spesa.
I generi di prima necessità, infatti, da quanto riportano i dati dell’Osservatorio Nazionale Federconsumatori, nelle località turistiche subiscono ogni anno notevoli aumenti.
Anche quest’anno abbiamo monitorato un elenco di 10 prodotti indispensabili sulle tavole italiane e ne abbiamo confrontato i prezzi praticati in città con quelli applicati nei centri turistici.
Gli aumenti toccano addirittura 88%.
(tabella 1).

Leggi tutto l'articolo