TURISMO

Mi ricordo quando ero bambino e facevo le gite domenicali con i miei e si andava nei più vari posti della Sicilia, mio padre diceva sempre: "potremmo vivere solo di turismo".
Bene sono passati venti anni e qualcosa è cambiato, sì in peggio.
Adesso, dopo la caduta del muro di Berlino per i turisti c'è la possibilità di poter visitare le capitali dell'Europa dell'est come Praga, Budapest, San Pietroburgo ecc.
Altri paesi invece hanno fatto le politiche del turismo che avremo dovuto fare noi, li cito tutti: Spagna, Croazia, Grecia Tunisia ora anche Portogallo.
In fine con l'Euro per i tedeschi costa molto di più di prima venire in Italia e noi di certo non abbiamo fatto niente per rendergli i nostri soggiorni più convenienti.
Insomma, qui stiamo seduti sugli allori, ogni Stato sfrutta le proprie risorse o quello che sa fare meglio e noi ci facciamo "togliere le scarpe mentre camminiamo".
Ieri in radio sentivo che tra le mete della nuova classe ricca cinese (decine di milioni di persone) prima dell' Italia veniva pure la Germania.
Sono rabbrividito, con tutto il rispetto per i tedeschi, loro avranno le industrie, ma le bellezze, la cultura, le risorse paesaggistiche, quelle le abbiamo di gran lunga noi , tanto da essere il paese con il 70% di beni artistici nel mondo.
Come al solito i nostri dipendenti, sia di destra che di sinistra ne parlano poco e niente....
A presto.

Leggi tutto l'articolo