Tagliolini all'uovo con sughetto di pesce

.
Una ricetta semplice per preparare un sughetto di pesce con cui condire vari tipi di pasta: fresca all'uovo e secca, corta e lunga, gnocchi, riso.
E che può essere preparata con vari tipi di pesce.
 Ingredienti per 4 persone 360 g.
di tagliolini all'uovo, salmone affumicato q.
b., 500 g.
di pesce: triglie, seppioline, cozze, gamberetti, 300 g.
di pomodorini freschi ben maturi: perini, ciliegini o pelati, cipolla, sedano, carota, spicchi di aglio, 1 bicchiere di vino bianco secco, olio d’oliva extra vergine q.b., sale e pepe, peperoncino rosso piccante (se piace), una manciata di prezzemolo.
Preparazione Preparare le verdure per un soffritto, tritando cipolla, carota e sedano e l’aglio in spicchi che andrà poi yolto.
Mettere le verdure in padella e rosolare in olio.
Aggiungere i pomodorini e lasciare insaporire.
Versare e far sfumare il vino.
Aggiungere, quindi il pesce, se piace il peperoncino, salare e pepare.
Cuocere su fuoco moderato.
Una volta cotto il pesce, unire il prezzzemolo.
.
.
.
.
.
.
.
.
Nel frattempo, lessare i tagliolini in abbondante acqua salata, scolarli lasciandoli un po’ umidi.
Versarli nella padella col sugo di pesce.
Mettere straccetti di salmone affumicato, mescolare e passare qualche minuto sul fuoco.
Completare con un filo di olio crudo e servire.
Vino Trebbiano di Romagna, Riesling, Verdicchio, Traminer, Est Est Est, Ischia bianco, Orvieto secco, Pouilly-Fuisseé (Saône et loire F), Rosato superiore di Tunisia.
I consigli di vapjazz-Cookaround: In gastronomia credo si possa definire pesce tutto ciò che vive nel mare: è quindi evidente che ci troviamo davanti ad una varietà di cibi molto grande, che si differenzia a seconda del contenuto in grasso, dei tempi e modi di cottura.
Per i pesci bianchi, cucinati al vapore o alla griglia senza aggiungere grassi, si devono scegliere vini bianchi delicati, non troppo aspri né alcolici, come uno Chardonnay o una Malvasia.
Con i crostacei alla griglia o lessati, essendo più aromatici, si può abbinare anche un Sauvignon o un Verdicchio, oltre che la Malvasia.
I fritti di mare sono invece uno di quei casi in cui si può pasteggiare con spumante metodo classico o con champagne, poiché la ricchezza di grassi rende opportuno sfruttare la capacità sgrassante dell’anidride carbonica.
I pesci al forno hanno una complessità di sapori molto variabile: da evitare i vini rossi perché i tannini, dal sapore amarognolo, non vanno d’accordo con queste preparazioni un po’ salate.
Quindi ci si deve orientare su bianchi e rosati di ottimo corpo.
Per [...]

Leggi tutto l'articolo