Tassa rifiuti, dalle pertinenze all’Iva i conti giusti della Tari

Pertinenze, Iva, livelli di servizio, tempi delle delibere.
Tra le eterne incompiute locali che producono in modo instancabile caos per i contribuenti, la tassa sui rifiuti ha un posto da protagonista assoluta.
Cinque cambi di regole (e di acronimi) nel giro di pochi anni non sono stati sufficienti a dare pace a una forma di prelievo che dovrebbe essere tra le più ordinarie.
L’Europa, da più di vent’anni, chiede di applicare il principio banale del «chi inquina paga», che misura la tariffa in base alla quantità di rifiuti prodotti.
Ma finora i continui tentativi italiani hanno creato più problemi che soluzioni. E nella Tari, più che in altre tasse e tariffe, i problemi cadono dritti sulle tasche dei contribuenti.
Articolo completo Su Sole 24ore 

Leggi tutto l'articolo