Tav: Mulè, dicendo no si isola l'Italia

(ANSA) – ROMA, 16 GEN – “L’ex commissario alla Torino-Lione, Paolo Foietta, sta dando in Parlamento una lezione di verità sulla Tav: dati, numeri e fatti che smentiscono le fake news diffuse dai 5 Stelle.
Rimangiarsi i trattati sulla Tav come vorrebbero i grillini comporterebbe per l’Italia il pagamento di centinaia di milioni di risarcimenti per la violazione dei patti”.
Così, in una nota, il deputato e portavoce dei gruppi azzurri di Camera e Senato, Giorgio Mulè.
“Falso che la Tav costerà 20 miliardi – aggiunge – è una gigantesca fake news: fare la Tav costa meno di 3 miliardi, non fare la Tav costa fino a 5 miliardi.
Non solo: Falso che non ci siano le merci da portare sulla Tav.
Il valore dell’interscambio economico tra Italia ed Europa è di oltre 200 miliardi.
Quindi, basta fake news targate 5 Stelle, dire ‘no’ alla Tav significa isolare l’Italia”.