Tav, Salvini: 'A giorni deve arrivare il dl sblocca cantieri'

“Conto che il premier Conte porti a giorni, non a mesi, il decreto sblocca cantieri e il nuovo codice degli appalti.
Conto che vedano la luce come decreti e non come disegni di legge”.
Lo afferma il vicepremier Matteo Salvini a margine del suo intervento alla scuola di formazione politica della Lega.
‘Le imprese devono ricominciare a lavorare perché la sinistra le ha fermate da anni”, spiega.
Sono contento perché questa discussione sulla Tav è servita perché quanto meno tutti i miei amici colleghi di governo hanno capito che oltre alla Tav ci sono altri 300 cantieri fermi da anni, è un’emergenza nazionale sbloccarli”.
“Con Telt ieri ci siamo sentiti al telefono, abbiamo commentato la lettera”precisa.
L’analisi costi-benefici resta negativa? “Ma se tagli le spese vedi che l’analisi può cambiare” afferma Salvini.
E poi un affondo contro l’opposizione: “Con un’opposizione del genere ne facciamo 16 di Tav, ora che questi si rianimano”.
E conclude: “Mai parlato di crisi.
Io non cambio e continuo a ribadire che il Governo va avanti fino alla fine“.
Anche il vicepremier Luigi Di Maio è sulla stessa lunghezza d’onda: ‘Le infrastrutture le dobbiamo fare’