Teatro Regio Torino, a rischio la prima

(ANSA) – TORINO, 8 OTT – E’ a rischio la prima del Teatro Regio di Torino prevista per mercoledì 10 ottobre con la messa in scena del Trovatore di Giuseppe Verdi.
La decisione sarà presa il 9 dalle Rsu che incontreranno alle 12 il sovrintendente William Graziosi.
Dalle 15 alle 16 ci sarà l’assemblea.
Il 9 salterà la prova generale.
Giovedì la sindaca di Torino Chiara Appendino andrà a Roma per un incontro al ministero ai Beni Culturali dopo il taglio del Fus di 2 milioni di euro.
“Domani è una giornata decisiva.
Sono qui da 17 anni e la prima del Regio non è mai saltata.
Non c’era mai stata una situazione così brutta”, spiega Pietro Gabriele, segretario generale Slc Cgil.
Tra le ipotesi anche quella di spostare l’orario di inizio dello spettacolo o di leggere un comunicato prima.
“Bisogna vedere se ci saranno fatti concreti o promesse, serve un intervento efficace riferito al presente o al futuro, basta passato”.
Dal 7 ottobre è stato proclamato lo stato di agitazione.
I dipendenti del Teatro Regio sono oltre 300.