Teatro e timidezza

Come si può aiutare un ragazzo a superare la timidezza? Mi è venuto in mente di provare con il teatro, partendo dal presupposto che se impara a "recitare" vari ruoli dovrebbe acquistare la capacità di presentarsi con maggiore flessibilità nelle varie situazioni.
Inoltre immagino che la pratica del recitare, di mettersi in gioco, davanti a una platea potrebbe "allenarlo" a essere più a suo agio anche fuori dal palco.
C'è qualcuno che mi può dare un parere, come esperto di psicologia, teatro o anche solo di "timidezza" :-)?
"Più che il teatro vero e proprio dovresti provare con la teatro-terapia che non richiede nè attitudini recitative, nè velleità artistiche ma che comunque riesce a far fuoriuscire la capacità d'espressione delle emozioni e del carattere.
E' un'attività coinvolgente che mette in gioco tanti aspetti della personalità e che spinge ad abbandonare i freni che ci siamo costruiti.
Altra attività all'uopo potrebbe essere quella che prevede l'uso creativo del corpo (dinamica o espressività corporea), attività nella quale non serve nessuna prestanza o abilità fisica."

Leggi tutto l'articolo